Ascoli, si guarda al futuro dopo l’addio di Tesoro

Dopo l’annunciato addio da parte del dirigente Antonio Tesoro, l’Ascoli penserebbe a chi possa esserne il successore. Spunterebbero così altri nomi eccellenti, quali Pietro Fusco della Sambenedettese, Giorgio Perinetti, Fabrizio Ravanelli e Alessandro Luci, ex della Viterbese. Questo, secondo quanto riferito da Tuttomercatoweb. Riguardo a tale complicata situazione, sul sito ufficiale dell’Ascoli Calcio, il vicepresidente vicario Andrea Di Maso ha recentemente avrebbe rilasciato alcune dichiarazioni.

“In questi giorni tutte le nostre attenzioni sono assorbite dalle attività necessarie per far ripartire la squadra in tutta sicurezza, è questo l’obiettivo primario. Sento e leggo tante indiscrezioni riguardanti la Società e l’entourage dirigenziale, ma ci sarà tempo per parlare di questo. Attualmente stiamo lavorando con Mister Abascal e la squadra sotto tutti i punti di vista perché, se come sembra ripartirà il campionato, vogliamo farci trovare pronti per disputare un finale di stagione col coltello fra i denti. Oggi mi trovo ad Ascoli, incontrerò la squadra che, insieme allo staff, si sottoporrà, come indicato dal protocollo, ai test sierologici ed ai tamponi. Non vogliamo perdere tempo utile, vogliamo farci trovare pronti. Vogliamo essere concentrati solo sull’obiettivo del campionato”.

 

 

Pubblicato da Ilaria Grasso

Medico, con la passione per la scrittura e la comunicazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Vai alla barra degli strumenti