Calciomercato Juventus, alla ricerca del terzino sinistro

Tempo di calciomercato e per la Juventus è caccia aperta al terzino sinistro, con i primi nomi che iniziano a circolare. Si pensa, innanzitutto, alla cessione di Alex Sandro, mentre spunterebbe all’orizzonte la figura di David Alaba, in uscita dal Bayern Monaco. Il difensore austriaco sarebbe nel mirino di vari club calcistici, compreso il club bianconero. Si valuta anche un’operazione di scambio che coinvolgerebbe lo stesso Alex Sandro, che però non sembrerebbe rientrare nelle preferenze dei tedeschi. Questo, secondo quanto riportato da Calciomercato.com.

Juventus, piace anche Palmieri del Chelsea

Un altro difensore nella lista dei desideri della Juventus sarebbe il difensore brasiliano del Chelsea naturalizzato italiano, Emerson Palmieri. Il Chelsea, dal canto suo, non sarebbe propenso a concedere sconti ai bianconeri.Un nome ancora in forse, per questi ultimi, sarebbe quello di Luca Pellegrini, il difensore in prestito al Cagliari dalla Juventus.

Calciomercato Juventus, canale aperto con l’Atalanta per Gosens

I riflettori dei bianconeri sarebbero puntati in maniera particolare su Robin Gosens, difensore dell’Atalanta. Il calciatore tedesco con passaporto olandese sarebbe stata, negli ultimi mesi, una vera rivelazione a livello internazionale. Il classe 1994 piacerebbe molto in fase di spinta e inoltre non avrebbe neppure un costo eccessivo, in considerazione del canale sempre aperto tra la Juventus e l’Atalanta.

Calciomercato Juventus, le luci e le ombre su Gosens

Resta però da capire quanto lo stesso Gosens possa essere già pronto per una difesa a quattro. Il tedesco potrebbe non essere adatto agli schemi di gioco di Maurizio Sarri. Non va inoltre trascurato il fatto che il classe 1994 è diventato ormai un punto fermo della formazione di Gasperini. Il tedesco sarebbe inoltre finito nel mirino di diversi club europei. Tra questi, oltre alla Juventus, spunta anche l’Inter di Antonio Conte. I nove gol già segnati dal giocatore tedesco avrebbero fatto la differenza. E sembra che per il suo acquisto sia addirittura prevista un’asta e 25 milioni di euro non basterebbero.

 

 

Pubblicato da Ilaria Grasso

Medico, con la passione per la scrittura e la comunicazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Vai alla barra degli strumenti