Casa Roma,buone notizie per Mkhitaryan e Smalling

Con l’annuncio fresco di ieri del ministro Spadafora riguardo al sicuro inizio di campionato fissato per il 20 giugno il club giallorosso avrebbe ottenuto la permanenza  dei due giocatori giallorossi in prestito almeno fino al 2 Agosto giorno in cui si dovrebbe concludere la stagione di calcio in corso.

Si tratterebbe di Chris Smalling e Henrick Mkhitaryan, arrivati alla Roma con prestito secco dalle loro squadre di origine, rispettivamente Manchester United e Arsenal all’inizio della scorsa stagione. Entrambi sono diventati tra i protagonisti in positivo della squadra allenata da Paulo Fonseca.

Proprio per il loro rendimento decisamente positivo il club giallorosso starebbe lavorando alla difficile impresa di riscattarli e portarli definitivamente nel club capitolino.

L’impresa però si starebbe facendo sempre più ardua proprio per il rendimento ottimale dei due giocatori che avrebbe portato i due club della Premier inglese a non recedere di un millimetro dalle richieste. Si parlerebbe di ben 25 milioni per Smalling che vista l’età del giocatore la Roma ritiene esagerata, così come i 20 milioni di sterline chieste dall’Arsenal per cedere a titolo definitivo il fantasista armeno. Quest’ultimo ha avuto un ottimo rendimento ma anche una serie di infortuni che lo hanno costretto a saltare 16 gare della scorsa stagione.

Roma, con Smalling e Mkhitaryan l’obiettivo è guardare al presente

Così mentre si lavora al futuro la Roma potrà tenere i due giocatori in rosa almeno fino al 2 Agosto. Quello è infatti il giorno in cui dovrebbe (e il condizionale è d’obbligo) terminare la stagione 2019-2020.

Infatti le linee guida della Fifa hanno disciplinato i prestiti che si sarebbero conclusi alla data canonica del 30 giugno. Questo per permettere ai club europei di non stralvolgere ancor di più le loro squadre in questa annata assolutamente atipica a causa del Covid.

I due giocatori non hanno mai nascosto la voglia di rimanere alla  Roma. Qui hanno trovato un ambiente ottimale per giocare ed una città che li ha accolti col suo fascino e con l’entusiasmo dei tifosi. Chissà che questa dilazione del campionato possa portare soluzioni che per ora sembrerebbero lontane.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Vai alla barra degli strumenti