Crea sito

Fiorentina in salsa polacca: Pradè su Linetty e Piatek

Il Direttore Sportivo della Fiorentina, Daniele Pradè, sembrerebbe essere scatenato sul mercato. Il dirigente della viola, infatti, starebbe preparando diversi colpi da sogno per la difesa. Ma non solo: l’ex Roma avrebbe in mente di rafforzare anche la mediana e l’attacco del club gigliato in vista della prossima stagione. In particolare, Pradè, avrebbe messo nel mirino due calciatori polacchi che conoscono molto bene la Serie A. Secondo quanto riferito da La Nazione si tratterebbe del centrocampista della Sampdoria Karol Linetty e dell’attaccante, ex Milan e Genoa, Krzysztof Piatek.

Il primo, infatti, potrebbe lasciare la Genova blucerchiata ad un prezzo abbordabile: il contratto del venticinquenne, infatti, sarebbe in scadenza a giugno 2021, così il club viola potrebbe giocare d’anticipo ed assicurarselo per circa 10 milioni di euro. L’attaccante polacco, passato a gennaio all’Herta Berlino, non sta trovando spazio da titolare nell’undici di Labbadia, nonostante i due gol nelle ultime due gare giocate. L’entourage del calciatore, lo stesso di Linetty, lo avrebbe proposto a Pradè con l’intenzione di rilanciarlo nel calcio italiano. Sempre sul fronte mercato, si parlerebbe di una grossa offerta arrivata per il portiere polacco Dragowski. In caso di partenza dell’estremo difensore, la Juventus avrebbe proposto Mattia Perin. Il portiere, in prestito al Genoa, potrebbe rientrare nel possibile affare per Federico Chiesa.

Fiorentina, ecco le condizioni per la permanenza in panchina di Giuseppe Iachini

Giuseppe Iachini, tecnico della Fiorentina, non sarebbe ancora sicuro della conferma sulla panchina viola nella prossima stagione. Secondo quanto riferito dalla Gazzetta dello Sport, infatti, il Presidente della viola Rocco Commisso avrebbe fatto tre richieste all’attuale tecnico subentrato a stagione in corso a Vincenzo Montella. La proprietà viola, infatti, avrebbe chiesto a Iachini di risalire le posizioni di classifica alla ripresa del campionato, di avere un gioco votato maggiormente all’attacco e più propositivo e di integrare i campioni presenti all’interno della rosa gigliata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Vai alla barra degli strumenti